martedì 30 agosto 2011

Cose che non sopporto

Tendezialmente si cerca di apparire sempre bravi, buoni e piacevoli a tutti.
Si cerca di non esporsi troppo, di far vedere che ci va bene tutto e che siamo malleabili.
Ma ci siamo mai fermati a chiederci cos'è quella cosa che ci rode dentro che si chiama fastidio, insopportabilità, nervosismo??? Perchè è ovvio, possiamo plasmarci al mondo, ma non siamo santi, e qualcosa assolutamente non ci piace di ciò che ci vive attorno e nei rapporti con gli altri.
E io ci ho riflettuto assai ultimamente, (come del resto con le cose che mi piacciono, ma a questo darò seguito), e sono giunta a redarre una lista, che poi mi fa sorridere tanto, perchè certe cose sono proprio delle cazzate!!!
A voi la lettura, fatevi due risate, prendetela con filosofia e ditemi che ne pensate...
come e se posso rimediare O-O, se sono un Essere spregievole e fuori del comune e se devo essere ricoverataaaaaa!!!

1 - parlare a bocca aperta mentre si mangia. Ho un aneddoto recente, in agriturismo a Riva del Garda c'era una signora vicina di tavolo che sbraitava e ingurgitava di tutto, credo che sistematicamente le partisse di tutto dalla bocca... no no nooooooooo... una cosa alla volta please!!!
2 - il non ascoltare. Accade che parli e ti accorgi che la persona a cui  ti stai rivolgendo non ti bada, guarda in giro, fa finta di filarti, oppure ti ascolta ma continua con le sue convinzioni e continua a darti contro perchè in effetti non ti ascolta e non capisce...
3 - le sciarpette, pashmine, foulard...insomma come le volete chiamare, al collo di uomini soprattutto, in pieno agosto con 40 gradi all'ombra... ma che è??? ma non sente il caldo??? ma io c'ho provato per rendermene conto, dopo un giro in vespa, l'ho tenuta e non riuscivo assolutamente a tenerla, soffocoooooo!!!
e quelle degli uomini non le sopporto nemmeno durante l'anno...
4 - chi parla a frasi fatte. E qui grande capitolone, perchè ad oggi ce ne sono a palate. C'è chi ha memoria sì, e ti sfodera detti a gogo e ti spara a raffica i titoli che legge sul libero sfoderando una cultura soddisfacente...poi cerchi di andare a fondo, perchè chi come me, è una curiosa, che se non sa una cosa cerca di trovare l'interesse...e qui cade il palco e si ritorna al punto 2, non vieni più ascoltata. E qui c'è anche chi parla con poca convinzione di quello che dicono (anche se lo vorrebbero), che sembra stiano leggendo un libro...
5 - sempre legato al punto 4, gli sfoderatori di cultura, quelli che a detta loro leggono miriade di libri ascoltano musica e vanno al cinema, ma poi sai che sono sempre fuori in piazza a farsi l'aperitivo e vai a casa loro e non c'hanno manco un libro...mi sa che sono quelli che leggono il bugiardino dei libri, o i riassunti che si trovano in rete... li sgammi subito, perchè ne sanno di tutto e di più degli ultimi best-seller, poi del resto poco poco...e se raschi, rischiano....essere sè stessi non è la miglior cosa? perchè nascondersi dietro la cultura???
6 - quelli che a tutti i costi devi essere strafico, altrimente non sei degno. beh, fottiti, e se mi vuoi mi accetti per come sono anche se non ho lo smalto alle unghie dei piedi!
7 - e poi non sopporto chi si fa pesantemente i cavoli tuoi, nascondendo dietro questa falso interesse la poca voglia di frequentarti, dicendoti che sei sempre ultra impegnatissimo...(perchè te l'hanno chiesto e per educazione gli rispondi) ... eh certo, sono impegnatissimo perchè dovessi aspettare te dovrei starmene come un'eremità, perchè se organizzo qualcosa hai sempre qualche scusa e visto che non ti ho sposato nessun obbligo verso di te, e il sabato sera non sto lì ad aspettarti...e così se ti dico che sono impegnat di qua e di là non impressionarti!
8 - quelli che fare colazione e aperitivo fa fico. Ammetto che lo faccio, ma non mi piace crearmi la sistematicità, non frequento i soliti posti, se devo beccarmi con qualcuno al volo cerco il baretto più vicino a entrambe, non sono esclusivista, e tutto ciò che riguarda l'abitudine mi scoccia assai...
9 - non mi piace fare le ferie sempre sullo stesso posto ogni anno lì, diventa una seconda casa, sfuma la voglia di vedere e scoprire cose nuove, magari tornarci perchè no !?! ^_^
Questa abitudine feriale se ridotta a 30 km da strada mi fa anche tristezza...
10 - le etichette appiccicate a tutti e relative conseguenze. Esempio: io sono vegetariana e sicuramente sarò di conseguenza una bacchettona, eh sì... e questo comporta che non riesco divertirmi e perciò in certi posti manco vengo invitata, e quindi sono quella che se la tira perchè non esce...certo se non mi chiami???
11 - il più importante, che mi rode a mille. L'accettazione del mio essere vegetariana. Questa cosa non viene capita da quasi nessuno. A me capita così, mi trovo a dover ogni volta giustificare, a essere criticata, ad essere additata che è una cosa che va di moda (ma di che moda parli??? ma documentati prima di sparare cazzate a mille....), e qui ci si ritrova di fronte anche chi poi ti viene a dire "sai, ma io mangio poca carne". E questo essere vegetariana comporta a trovarsi a mangiare in bianco tantissime volte, o solo verdure grigliate. L'ultimo bianco risale a domenica, tagliatelle in bianco, appena scolate così collose che subito ho dovuto metterci olio, dopo aver fulminato la cameriera dell'agriturismo (m'è nuova che un agriturismo non abbia un po' di sugo di verdure....sarò un aliena ^_^ sono vegetariana e quindi vivo fuori del mondo, eh sì non c'avevo pensato ^_^)
12- collegato al punto precedente, quelli del "io non mangio tanta carne" e già li sgammo subito quando dicono così...
13- quelli che la politica prima di tutto, e si fanno intortare dal primo giornale di parte e dai telegiornali e non ampliano l'orizzonte...
14 - gli uomini che si depilano, in particolare le sopracciglia e il gel nelle unghie. Non è classismo, però non mi piace...sono un po' più ruspante e genuina a riguardo!!!
15 - quelli che se ce l'hanno su con una persona, sistematicamente ce l'hanno su con l'altra amica in comune solo per il fatto che si frequentano...questa è alla pari della 11... ma siamo impazziti???? ma come si fa??? peggio dell'asiloooooooooo!!!

E qui mi fermo. La maggior parte dei punti citati è caratteristica del cosidetto essere "Gnomo" o "Gnoma", ce ne sono in giro, state attenti a non confonderli con i Folletti e gli Elfi, esseri innocenti e simpatici... ^_^

Oggi mi faccio ridere ^_^

24 commenti:

  1. Forse rientro un po' nel punto due. Quando ascolto qualcuno che non dice cose che reputo interessanti incomincio a distrarmi. Mi fisso sulla sua bocca, sull'attaccatura dei capelli, sui bottoni della sua camicetta e mi distraggo. Per il resto mi trovo d'accordo pressochè su tutto. A quelli che mangiano a bocca aperta e magari nel frattempo ti parlano, sferrerei un colpo di macete in mezzo alla faccia.

    RispondiElimina
  2. ...inevitabile essere punto 2 se davanti hai un punto 1 DOC!!! ci cado pure iooo!!!

    RispondiElimina
  3. Bene, rientro nella postilla che fa decadere l'avversione n.2 :-)

    RispondiElimina
  4. Si hai ragione alcune fanno ridere, forse perche' al mondo ci sono problemi peggiori e con tanti uomini che uccidono, rubano e distruggono quelli che parlano a bocca piena o portano la sciarpina danno fastidio a noi, ma non al mondo. Pero' e' vero, fanno venire il nervoso se gli devi star vicino. E allo stesso modo noi, vegetariani, diamo fastidio a loro, con le nostre giustificazioni, prese di posizione, siamo scomodi, non sanno cosa prepararci, compatiscono i nostri bambini e alcuni se potessero ci denuncerebbero perche' neghiamo la fettina alle povere anime innocenti. Una che dice di essere un dottore mi ha pure postato un commento dicendo che i genitori vegetariani che non danno la carne ai figli dovrebbero andare in prigione.

    In fondo vedi, siamo tutti infastiditi da cose diverse, e a nostra volta diamo fastidio, e quindi ridici su e vedrai che fra qualche anno la gente ti trattera' meno male per essere vegetariana.

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo con tutti tutti i puntio che hai citato, c'e ne fosse uno in cui non mi trovi d'accordo... Sono quelle piccole cose che ti creano e generano fastidio a non finire, che ti rodono l'anima veramente!
    Con il punto 11 ormai ci ho fatto amicizia, per me che sono vegan-tendenzialmente crudista... Non puoi capire...
    Ma guardo avanti con soddisfazione per quello che almeno cerco di essere io... Non per egoismo, ma mi sono soffermata fin tr sulle gesta e pensieri altrui che mi hanno solo ferita, è ora di pensare anche un pò più a me ;)

    RispondiElimina
  6. Anonimo2.9.11

    Elenasole sei una persona meravigliosa, un guru.
    Leggere le tue riflessioni è come leggere una poesia fatta di parole e profumi reali, che mette allegria e positività.
    se al mondo fossero tutti come te, allora sì che sarebbe migliore!

    RispondiElimina
  7. @Alessandra, dimenticavo una categoria che mi dà su i nervi: i dottori contro i vegetariani. Già con la mia c'ho discusso, che è un anno (x fortuna), che non mi vede e ancora mi risuonano le sue parole "ah, mi sono specializzata i nutrizione e il mio insegnante diceva che i vegetariani è sistematico siano carenti di ferro!"

    @Mimì: sbaglio o spesso sentiamo dire che la terra verrà invasa dagli alieni? beh, eccoci ^^

    @anonimo: grazieeeeeee....ti ho sgammato però ^^ sennò che guru sono ^^

    smackete

    RispondiElimina
  8. ridere, è la cosa più bella da fare sempre e comunque.
    bacio :)

    RispondiElimina
  9. Eh sì, quella svolta di vita che guarda all'insù!

    RispondiElimina
  10. Mi hai fatto fare 2 sane risate anche se hai secondo me espresso delle cose molto serie!
    Sei proprio un aliena simpatica sai :-)E meno male che sei solo vegetariana (punto 11), pensa io che son vegana, sono una razza aliena ancora più particolare :-) Bacione

    RispondiElimina
  11. Esatto e non mi spiace per nulla pensare che io sia un'aliena o una diversa... Anzi... Mi piace essere DIVERSA dalla MASSA!! ^^

    RispondiElimina
  12. Elena, sei fantastica! Sono d'accordo su tutti i punti. Soprattutto sulle vacanze (mai stata 2 anni nello stesso posto), devo solo difendere la categoria di chi non ha libri in casa. Io e mio marito ne divoriamo così tanti che siamo costretti a farne scatoloni e metterli in soffitta o darli in biblioteca. Restano gli intramontabili dai quali non mi separo.

    RispondiElimina
  13. @Chicca e Mimì, e a me piacciono le razze aliene, lontane dalla massa e che pensano con il proprio cuore... ^_^

    @Spirulina, grazieee!!! ma io sono pure un po' strega che so pure chi sono quelli che tengono i libri negli scatoloni e chi invece tiene in casa quelli dell'Ikea...
    ah,pur io sono gelosissima dei libri!!!

    RispondiElimina
  14. Elena, ti fara' piacere sapere che il mio dottore e' indiano. Quando gli ho detto che ero vegetariana non ha battuto ciglio!

    Ed il libro e' vegetariano, l'hai vista la foto di mia figlia? 12 anni e non ha mai mangiato carne o pesce. Ti sembra carente?? :-). hahaha poveri dottori che imparano da fonti ristrette!

    Grazie per aver messo il banner e buona fortuna!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  15. Io non sopporto quelli che si mangiano le unghie... Ma proprio tanto, non posso starci vicino, inizio a sudare freddo!!

    RispondiElimina
  16. @Alessandra, ma che fortuna un medico indiano! e tua figlia: uno splendore!!! manca poco e ti supera ^^ alla faccia di chi non vuole capirle ste cose!!!

    @Yari, beh quello delle unghie, grave problema famigliare, lo risolvo con uno schiafettino sulle mani...^^ (anche in pubblico O_o )

    RispondiElimina
  17. L'ultimo punto lo condivido proprio. Proprio io che vivo a Peyton Place, aiuto!

    RispondiElimina
  18. Per il 1^ e 2^ punto sfondi una porta aperta, gli altri più o meno li condivido, ma temo di ricadere nella categoria del punto 4. Amo i detti, proverbi e frasi fatte che (in quanto entrate nel comune sentire) a volte spiegano meglio di 100 parole quello che vuoi sottolineare in quel momento. Ma prometto che se ci incontriamo cercherò di non usarle ;)

    RispondiElimina
  19. adoro,adoro questo post! sono anch'io dell'idea che basta fare i buoni che vogliono bene a tutti..un po' di sana acidità salva la vita,a volte!invece tenersi un grosso rospo sullo stomaco no.il punto 5 potrei averlo scritto io, senza contare che quelli della mia età che sfoderano cultura vanno in giro con la sciarpetta, gli occhialoni, i jeans da falsi straccioni che costano più di tutto il mio guardaroba e la tracollina di pelle che fa tanto vintage per darsi un tono...tutti vestiti uguali, ascoltano tutti la stessa musica di artisti sconosciuti e leggono tutti le stesse poesie dello stesso poeta contemporaneo come a dire "cheignoranteseituchenonloconosci"...e direi che son stata sbbastanza acida, ora torno buona. Per il punto 11 e 12 in effetti mangio poca carne e ne sono felice, ma certo non lo erigo a baluardo della mia integrità come a dire "dai,non sono vegetariana, ma non sono una cattiva persona"! e vogliamo parlare di quelle persone che se difendi il credo vegetariano "si difendono" dicendo che la selvaggina non la mangiano perché poveri animali?

    RispondiElimina
  20. @Alessandra, sempre questione di donne mi sa! ora vengo a spulciare da te! benvenuta!

    @Nadir, sai i detti e proverbi e frasi fatte ci stanno, ma non devo spuntare come i funghi, oppure debbono essere argomentati, o rientrare in un contesto corretto! Mi capita di sentir dire frasi, e poi il resto crolla! Anche il tuo ultimo post ne riporta una, ma l'hai saputa spiegare bene ^^

    @Natadimarzo: così pure tu li conosci gli sfoderatori di cultura! ah, che pena mi fanno!!!
    beh, senza andare sulla selvaggina, c'è chi mangia carne, e il povero coniglio gli fa pena... ah, e mi consolo e non mi sento sola...pensavo fossero solo qui i contemporanei vintage tutti uguali!

    RispondiElimina
  21. No no,fidati, qui da me ce n'è un numero nutrito ;) più che pena mi fanno ridere, probabilmente se hanno bisogno di nascondersi dietro gli occhialoni nerd (bellini, per carità) vuol dire che non hanno grande personalità...
    non mi fa onore, ma col coniglio ho un brutto rapporto anch'io: da piccola passavo ore a giocare con i conigli di mia nonna,li coccolavo e ci parlavo...poi ho scoperto che me li ritrovavo nel piatto e per anni non sono riuscita a mangiarlo...e quand'ero un po' più grande ho realizzato che non c'era nessuna differenza con la fettina del supemercato, quindi ad oggi mi dico che se smetto di mangiare qualunque tipo di carne tanto meglio, altrimenti non devo fare ipocrisie come i tipi del punto 11 e 12, consapevole che ho sacrificato una vita per nutrirmi,qualunque animale sia. La prima opzione è comunque quella che sto cercando di attuare, un passo alla volta :)

    RispondiElimina
  22. Natadimarzo, io tifo per te!!!^^ passo dopo passo!!!

    RispondiElimina
  23. io condivido quasi tutto a parte la tua avversione per le sciarpe e i foulard che a me piacciono molto! li metterei sempre.. certo, non in estate, ma alla fine dell'estate sì: subito!!!

    RispondiElimina
  24. Mi sa che questa avversione alle sciarpe, che cmq metto e mi piacciono in stagione, m'è venuta dopo aver ricevuto tra compleanno e natale scorso anno ben 5 esemplari che si sono uniti a quelle ricevute l'anno prima pari a 3...

    RispondiElimina

Vostri e miei Raggi di Sole ^^