martedì 18 ottobre 2011

Intuizione e servitù

"La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo.
Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono" Albert Einstein

Con queste parole voglio riflettere a freddo oramai, su quello che è successo sabato.
Condanno i disastri, la violenza, la distruzione, la maleducazione, la mancanza di rispetto, il profondo antispecismo, l'ignoranza di chi ha distrutto una città, colpendo ogni singolo cittadino.
Però il danno maggiore che è stato fatto è legato alla disinformazione che si è venuta a creare sui cortei che hanno sfilato pacificamente. La notizia del disastro ha prevaricato l'effettivo scopo che quei cortei volevano avere, è come se li avesse cancellati, ogni buona intenzione fumata. Rimangono gli echi del resto del mondo che rincuorano...almeno quelli...
E quindi Einstein aveva ragione, sabato hanno agito diverse menti razionali, che si sono rese incosciamente "servo" di una casta che ci vuole esattamente così, e che ci vuole far ignorare gli effettivi problemi che ci sono.
...non so se la mia sia una giusta INTUIZIONE, ma lo spero tanto...






21 commenti:

  1. Ero a Genova a casa di una cara amica, ero sconvolta davanti alle immagini trasmesse alla tv! Sai che non sò se queste t. di c. siano relmente inconsce di rendersi serve della casta che ci governa sia a destra che a sinistra! Mi dispiace per tutti coloro che erano a manifestare contro un sistema che non potrà andare avanti in eterno, lo scontento della gente comincia a spingere ovunque, e queste problematiche spesso e volentieri sono state causa di guerre civili, ne abbiamo avuti diversi esempi, i popoli mediorientali che si sono ribellati allo strapotere di governi ingordi e avidi di denaro e potere...
    Mi chiedo spesso perchè tutto questo? Oggi sentivo al tg che un coglione americano a costruito un aeroporto da dove potranno partire voli per lo spazio, con biglietti al costo di 200.000 dollari...ma brutto deficiente perchè non usi il tuo capitale per far del bene e aiutare chi ne ha bisogno invece...scusa la divagazione ma questo per dire come al solito che se non ci fossereo persone ingordamente avide si potrebbe vivere serenamente tutti...

    RispondiElimina
  2. Con ogni probabilità Einstein aveva ragione, ma c'è una cosa che non capisco: come mai le tante persone che erano lì per manifestare pacificamente non abbiano fatto in modo da bloccare quelle persone? Se i pacifici erano migliaia e i facinorosi poche centinaia (come ho sentito in giro) allora com'è che sono accadute certe cose? Com'è che i gruppi di qualche decina di persone, che in un primo momento imperversavano, non sono stati circondati da centinaia di pacifici manifestanti e resi innocui?

    RispondiElimina
  3. Chicca, Nadir... mi fa piacere abbiate risposto alla mia riflessione-provocazione.
    Ho necessità di caRpire dell'altro da tutto il marasma che si sente nei Tg, e le vostre opinioni mi sono veramente care e preziose, e sono molto vicine al mio pensiero.
    Io amo l'intuizione, quella che è giusta e lontana dall'illusione degli estremisti.
    Nadir, mi faccio le tue stesse domande, mi domando anche se fossi stata lì cosa avrei fatto, e non so ancora darmi risposta, e ciò che mi fa vacillare è la paura...

    RispondiElimina
  4. Non posso che condividere la tua perplessità. Mi addolora davvero vedere certe cose, perché non ci rendiamo conto del potenziale che abbiamo, e che la casta è forte e radicata ma che in tanti non l'approviamo. Mi addolora vedere che una protesta giusta e legittima sia vanificata e sporcata dall'azione di pochi,o ancor peggio, che chi protesta forte delle sue idee non sappia più distinguere qual è il momento di fermarsi. Così è fare il loro gioco, diventare ancora più piccoli e deboli.

    RispondiElimina
  5. Il sospetto, immagino non solo mio, è che qualcuno abbia interesse a far aumentare la tensione sociale in modo da poter emanare provvedimenti restrittivi con il consenso generale o quasi. Una regia occulta insomma, e non sarebbe la prima volta nella storia della Repubblica italiana.

    RispondiElimina
  6. hai avuto molto più che un'intuizione, hai ragionato con la tua testa ed è giusto quanto basta........

    RispondiElimina
  7. @Natadimarzo: piccola e debole non lo voglio diventare, abbiamo strumenti democratici che possono darci la forza necessaria a superare queste difficoltà. Ammetto che può essere una chimera, ma a crederci fa bene, sperando che più persone inizino a pensarla così
    @Rocha: massoneria,P2,P3 e chissà quanto altre P o altre lettere potrebbero esserci a manovrare...
    @Theyogi, mi rincuora avere tante testoline che la pensano come me ^^

    RispondiElimina
  8. ho scritto le stesse cose la scorsa settimana.
    ma sai una cosa? ho comunque fiducia che le cose possano cambiare, anche se ci vuole tempo.
    un bacione :)

    RispondiElimina
  9. Il male della piazza, gli estremismi a cui abbiamo assistito, sono il diretto risultato di un governo assente e corrotto che ha messo dei violenti nelle condizioni di poter agire così. La domanda che mi pongo sempre per trovare la causa di un evento è:"Chi ha interesse affinchè ciò accada?" Il risultato, come è già stato fatto notare, è che i veri problemi e le questioni che dovevano far discutere sono scivolati nell'ultima pagina di tutti i giornali o sono svaniti del tutto.

    RispondiElimina
  10. @Bibi, smuovere le coscienze è l'obbiettivo e credo che ce la si può fare, lo dobbiamo alle generazioni future...che il nostro scopo sulla Terra sia di rimediare agli errori del passato per creare un mondo migliore per il futuro??? ^^ i migliori pensieri positivi per tutto ciò!
    @m, mi interessa il tuo punto, e pure la tua domanda ricorrente...
    grasssssiiieeee

    RispondiElimina
  11. Concordo ma ciò che più mi preoccupa da madre è il vuoto che hanno quei ragazzi armati di spranga e di ignoranza, come un figlio possa crescere così privo di valori, di ideali, di progetti. Come può essere stato refrattario a qualsiasi insegnamento presupponendo che ci sia stato. Il nulla incarnato! La società malata o sana svolge il suo ruolo, non voglio arrivare alla politica, ma i genitori?

    RispondiElimina
  12. @Dana, questo vuoto è incomprensibile, misto a fanatismo. Non sono madre, e mi piace il tuo punto di vista! mi dai un'altra visione da cui poter osservare il tutto! grazie del passaggio da me! ^^

    RispondiElimina
  13. Se, come qualcuno ipotizza, ci fosse una regia occulta, dovrebbe essere a livello mondiale visto che i blackblock imperversano non solo in Italia. Io credo solo che questa gente non ha ideali propri e non sa far altro che distruggere.
    Non credo nella religione, ma vedere quella statua della madonna sbattuta sul selciato mi ha colpito molto più del lancio dell'estintore... e come dice Dana, i genitori di questi ragazzi cosa hanno (o non hanno) saputo trasmettergli? Non diamo la colpa sempre e solo alla società ... anche perché la società siamo noi!

    RispondiElimina
  14. Nadir, vero la società siamo noi. Ma c'è qualcosa che non mi convince, perchè io non mi immedesimo in loro. Allora, o sono io fuori dalla società, o ci sono dei meccanismi più alti, affini a idealismi/razionalità/calcoli che creano delle pedine depistando e spostando l'attenzione su altro. Non se avevi letto un mio precedente post del 18/3 sulla coscienza corrotta, lo trovi sull'etichetta articoli! prova a leggere e poi mi fai sapere!
    Cmq grazie tesoro! mi fa piacere il tuo punto di vista!!!

    RispondiElimina
  15. io non credo che pacifici manifestanti abbiano il compito di "neutralizzare" gruppetti di imbecilli che credono che bruciando auto e rompendo vetrine si possa ottenere qualcosa di utile per il progredire della nostra società ma credo che i manifestanti scesi in piazza per manifestare lo scontento e le regole inaccettabili di una casta che fa' leggi di risparmio permettendosi di riavere le trattenute subite abbiano agito anche in maniera più cosciente di quel che avrebbero dovuto….li hanno solati, li hanno letteralmente "sbattuti fuori" dai cortei e più di urlargli epiteti neri non si sa' bene allora che avrebbero dovuto fare…la rabbia di chi ha deciso con bimbi e anziani di scendere in piazza e che poi si ritrova a dover affrontare scene di violenza di poliziotti che picchiano ragazzi e ragazze che manifestavano pacificamente certo non può aiutare il paese…è davvero una merda.
    Dal canto mio la vedo come Rocha perché certo insospettisce che dopo neanche 2 giorni vengono sbandierate ovunque possibili leggi "contenitive" che parlano di chiusura dei famigerati "centri sociali" per esempio…
    in ogni caso penso che tutto sia legato…c'è una ragione se la maggior parte delle persone se ne fregano se una t-shirt viene acquistata per 5 euro e viene prodotta da bambini in Tailandia, c'è una ragione se le persone passano le giornate lavorando 10 ore al giorno per permettersi beni che nemmeno possono permettersi facendo rate mensili indebitandosi l'esistenza, c'è una ragione se la cosa più importante per la maggior parte della gente sono i soldi e i beni più che la gioia e la passione nel far qualcosa per 10 ore al giorno 5 giorni su 7 per 50 anni di vita…è come un'amica dice sempre "quando ti chiedono chi sei la risposta non è l'infermiere, l'ingegnere o il commesso ma Giulio, Sandro o Luigi…non siamo quello che facciamo noi siamo e poi facciamo qualcosa"…le persone sono così legate in un circolo vizioso che arrivati ad un certo punto non sanno più vedere un'altro modo possibile ed un altro mondo possibile….gli indignati invece lo vedono. tutto qui, ed io lo sono...e da quel che ho capito anche voi e non siamo gli unici.

    RispondiElimina
  16. ciao! mi sono appena imbattuta nel tuo blog, e mi piace molto. Vorrei poter dire la mia opinione sugli scontri avvenuti (e che avverranno ancora); io sono contro la violenza, di ogni tipo. Però penso che la rabbia e la disperazione possono portare all'azione violenta e sovversiva. Quando a troppe persone vengono tolti i loro diritti, quando ai giovani viene dimostrato che il loro studio e il loro impegno non valgono nulla, che tanto andrà a vanti solo chi "fa il furbo", chi sa apparire al meglio, chi sa raggirare le leggi, che i nostri politici si fanno palesemente gli affari loro, senza dignità, e che le proteste pacifiche non vengono ascoltate, il rischio che si alzino i toni, e si scaldino troppo gli animi è molto alto.
    Con questo non sto affando giustificando quello che è successo,vorrei solo far riflettere che forse bisognerebbe non arrivare a certi livelli di esasperazione collettiva.
    Spero di essermi spiegata, scusate se sono stata prolissa.

    RispondiElimina
  17. @Kia, mi piace quanto hai detto a riguardo di chi siamo, è vero quel che faccio da mattina a sera è Elena, e questo deve fare la differenza. Siamo in molti hai ragione, ma a volte mi domando a quanti siano gli altri divisi tra violenti e indifferenti soprattutto...
    @Sara,ciao e benvenuta, poi passo a spulciare pure da te! Qui non si è mai prolissi, figurati io scrivo sempre poemi ^^
    Si è capito bene il tuo essere contro la violenza! comunque credo che in questo caso non ci fosse di fondo un desiderio di dare sfogo alla propria rabbia, chi è rabbioso in questi casi può unirsi e fare la differenza con una resistenza passiva per esempio.

    Constato che siamo in tanti a pensarla così, e questo mi dà forza!!!

    RispondiElimina
  18. Anche se con differenti sfumature, è consolante comunque vedere che siamo in tante (e mi pare principalmente donne, non è un caso), ad avere le idee chiare!

    RispondiElimina
  19. Avete mai letto il manifesto della P2? Si chiama Piano di rinascita democratico ed è stato rielaborato dalla attuale P3. Della P2 ricordo che ne hanno fatto parte gli attuali vertici dell'attuale governo. E' un documento pubblico, niente di segreto.
    Cito testualmente: «ripulire il paese dai teppisti ordinari e pseudo politici e dalle relative centrali direttive»
    Altre parti del programma riguardano l'esautorazione della magistratura anche attraverso i mass media, l'uso dei mass media "in modo da controllare la pubblica opinione media nel vivo del Paese." (cito testualmente)

    Ora, ci stiamo ancora a chiedere perché i giornali focalizzano due sbandati che sprangano una macchina o una orrenda madonna di gesso, invece di dare spazio al corteo non violento ecc.?

    Libertà dopo libertà, se ne stanno andando tutti i diritti.

    RispondiElimina
  20. Come Dana e come mamma anch'io a volte giardo preoccupata mio figlio (diciannovenne) che mi sembra tanto vuoto e senza ideali; ma di una cosa sono sicura non farebbe mai quello che hanno fatto quei 4 coglioni a Roma! E dico una cosa quelli che hanno arrestato sono quasi tutti figli di benestanti, il pirla che scagliava l'estintore è figlio di un bancario e suo padre lo difende a spada tratta, come puoi negare l'evidenza? Forse questo genitore ha dei problemi, se mai mio figlio combinasse qualcosa di simile sarei la prima a prenderlo a calci nel culo...se questi coglioni fossero figli di operai che fan fatica a tirare a fine mese credo prorpio che si sarebbero scesi in piazza ma spalla a spalla con i veri indignati!
    Scusa Elena se sono stata un po' volgare ma questi teste di bip...avrebbero veramente bisogno di andare a fare volontariato dove c'è da sudare!

    RispondiElimina
  21. Grazie Erbaviola, Chicca. Sono felice di questa movimentazione di idee e del vostro contributo.
    Strumentalizzazione e controllo delle masse, mi sembra una sintesi del nostro pensiero! i nostri piccoli contributi possono apparire insensati, ma io credo nella nostra forza!
    Vi abbraccio forte forte!

    p.s.: Erbetta, quando la neve passerà, o tra un Geo&Geo e l'altro noi "voci positive" ci siamo per una reunion con i fiocchi!!!
    ^^

    RispondiElimina

Vostri e miei Raggi di Sole ^^