martedì 15 gennaio 2013

Quota 200. A mettere i puntini sulle i.

Si tratta del post n° 200.
Mai avrei pensato di poterci arrivare a questo punto, ma ci sono, ne sono felice pure.
Pensando a cosa scrivere, mi son detta: la prima cosa che ti viene in mente???
I puntini sulle i. Cosa significano?
I puntini sulle i vanno messi. La I è nata con il puntino sopra, scrivendo in corsivo, quindi va messa. Si tratta di una regola. Punto.
Ma quando avevo sette anni, nell'arte di imparare a scrivere in corsivo, mi ostinavo a non volerli mettere, e quindi riempivo pagine di "i", come punizione/compito per casa.
Non molto diverso dalle pagine di v e f (che ancora ho difficoltà a distinguere scrivendo a mano), o di d e b e p. E di quelle parole inventate? La chitarra è stata ticarra per anni, l'albero invece abero, lo zio Vittorino lo chiamavo Botolino...
Probabilmente una bambina così, ai giorni nostri viene subito portata dal logopedista.
Il mio maestro invece insisteva con le trascrizioni di pagine di parole e lettere. E mi lasciava libera: libera di essere mancina, di invertire i numeri scrivendoli contrari, di scrivere parole nuove, di permettere alla lieve dislessia che avevo di dissolversi da sola. Un granel de pevarè ... mi chiama ancora così.

Scrivo ancora a mano, le recensioni di libri e film le faccio in un quadernone. E ci sono liste delle cose che mi piacciono, riferimenti al sole e all'occhio ovunque, liste di regali e frasi che mi piacciono.
E i puntini sulle i ancora me li dimentico.



11 commenti:

  1. Scrivo pure io a mano molte cose, rece e appunti in particolare, mi serve per cercare di mettere ordine nel caos ... ho una brutta calligrafia, da sempre, e i puntini sulle i li metto, ma più che puntini sono cose strane, e non cadono mai perfettamente sul corpo della I .

    RispondiElimina
  2. Che bravo maestro hai avuto Sole mio, io avevo degli insegnanti cerberi che era anche"peccato " essere mancini...
    Mah...i neuroni variano moltissimo....
    Era proprio sparito il tuo commento e poi miracolosamente e per fortuna è ricomparso....
    Curiosa di sapere qualche altro lato del divino capricorno Bowie...
    Dimmi , dimmi...
    Un bacionissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella, il mio maestro è stato l'esempio per tutto noi!!!
      DI Bowie, che dire... non c'è da fidarsi di uno con gli occhi così :) cambiano umore e piacere, e passioni, repentinamente...
      Ma sai che però i miei favorit sono tutti Capricorno??? uhm,,,,

      Elimina
  3. Questo maestro che ricorre nei tuoi post mi sta molto simpatico :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio maestro è un mito :)

      Elimina
  4. Ce ne vorrebbero di maestri così, che lasciano traspirare la creatività e l'immaginazione. Anch'io sono mancina, e se penso che da bambina alcune persone si stupivano del fatto che la mia maestra non mi obbligasse a scrivere con la destra mi vengono ancora i brividi... Baci, Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia, sono stata proprio fortunata. :)

      Elimina
  5. E con questo hai messo i puntini sulle i :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manina :) puntigliosa, ebbene sì ;)

      Elimina
  6. Maestro Grandissimo e sappi che anche il sottoscritto scrive moltissimo e a volte confonde la v con la f e viceversa.... sto approfondendo la questione da altri punti di vista.... grazie ancora per il tuo articolo...

    RispondiElimina

Vostri e miei Raggi di Sole ^^