lunedì 9 gennaio 2012

Il primo lamento dell'anno

Evviva è arrivato oggi!!!
Attendevo la fine delle feste, con i suoi chili di troppo e l'ipocrisia di falsi incontri  che portano tanto scombussolamento alla vita.
Premettendo che non sono per niente un'abitudinaria, un  po' di regole però cerco di rispettarle perchè fanno bene al nostro benessere fisico e intellettuale, e questo comporta anche il benessere di chi ci vive attorno che non deve sorbarcarsi di lagne e lamentale che inspiegabilmente aumentano in questo periodo. (statistica alla mano, è così!)
Facciamo degli esempi: le feste portano inviti a cena e pranzo a non finire, sembra che ci sia la fine del mondo che ci aspetta all'angolo e vogliamo assolutamente vedere tutti; nulla di più sbagliato, il resto dell'anno poi ci si dimentica di tutti e si va in letargo? si fa finta di voler bene a tutti e  ci si abbuffa in cene di ogni tipo pur di far felice quel lontano cugino che preme tanto a vederti .... e poi, che gli racconti. che magari c'azzecca nulla con te???
Ci sono poi in queste cene, menù esagerati e da sfinimento. Fortunatamente da vegetariana, i miei tendono ad essere più contenuti e leggeri, oppure come è capitato a una cena tra colleghi in cui non so come si sono dimenticati del mio essere vegetariana, a dover mangiare una pasta con verdure pre lessate per essere pastellate (visto che il quel risto solo pesce e formaggio cotto fanno). Me la sono cavata con un menù vegan, schifido che mi ha rimbambita tutta la sera, fatto star male la notte e giorni seguenti! (prossima volta, pizza per tuttiiiiii!!!!) Ritornando ai mega menù, ripenso allo spreco e alla crudeltà che in essi viene racchiusa. Sono una che sta bene con tutti, vive con un marito che adora le polpette e che quando ce n'è da mangiare, mangia. Ma gli sprechi e gli avanzi di companatici che potrebbero coprire il fabbisogno calorico giornaliero di una persona in un solo pasto a me fanno un po' inorridire. Gli sprechi dei ristoranti poi non sono quelli di casa propria che possiamo utilizzare come vogliamo da bravi ricicloni che siamo, quelli lì vengono gettati. Ci sono realtà poi che si danno forza con la Legge del Buon Samaritano del 2003, tipo SITICIBO, di cui vi invito a leggere un po' di numeri e iniziative qua, che fanno dello spreco alimentare un atto di solidarietà donando pasti e avanzi a chi non li ha  e cosa importante a solo scopo benefico. Un piccolo raggio di sole ci vuole sempre, e a me piace coglierlo, potrebbe essere l'esempio da portare nei nostri ambienti, magari solleticare con la curiosità qualcuno potrebbe far qualcosa!
Tornando alla mia lamentela di inizio d'anno, vi vorrei solo elencare i fastidi e strane abitudini che ne derivano da tutto sto cibo assunto: kg in più, spossatezza, pigrizia, irritabilità, ore passate davanti alla tv perchè è troppo dura mettersi in marcia per una passeggiata, catarri e raffreddori, stitichezza e dispespia....cose che al proprio benessere fisico e psichico proprio non fanno bene!!! Io ne sono un esempio, nonostante sia molto salutista, qualche abbuffo l'ho fatto, e questo mi ha comportato una serie di fisime allucinanti, da darmi fastidio da solaaaaaaa!!! Io vi dico che però l'ozio non mi ha intrappolato, le mie passeggiate le ho continuate a fare e le farò. Però mi scoccia che per 15 giorni tutto il mio equilibrio sia saltato.
I ritmi vacanzieri natalizi, oltre a farci star seduti per ore con i piedi sotto la tavola, ci rovinano i ritmi. La mia sveglia per una settimana s'è spostata a dopo le 8 (generalmente è alle 6!), ottimo direte, e invece no!!! La mia mezz'ora di yoga saltata, la spremuta a stomaco vuoto pure ..le colazioni a sopperire agli avanzi di dolci, e durante la giornata   pranzi e cene non compatibili con i miei che sto cercando di rendere regolari da quando sono part-time e mangio alle 3 del  pomeriggio!!!
Ecco così, che ho benedetto l'arrivo di oggi! La settimana è iniziata tornando a lavoro e con un piccolo programma detossinante con l'uso esclusivo di cibi vegetali crudi(frutta, verdura, semi oleosi e frutta secca e sola acqua e succo di mela), fino ad arrivare mercoledì a sola frutta e poi a piccoli step r-.integrare gli altri alimenti, senza per forza dover farmi una scaletta, saranno le esigenze del mio corpo a richiedere ciò di cui necessito.
Per stasera mi sono già preparata questo gustosissimo piatto di Sara e preparato poi anche da Herbs, in mancanza di spinaci utilizzerò del radicchio di Treviso e le mie fettuccine di zucca so già che saranno un toccasana!!! Non sono sacrifici, anzi, mi sento molto ripagata da frutta e verdura crudi, i loro colori poi danno vita alle giornate e tutto è più bello!
Come ultima cosa, in mezzo a questo mio marasma di lamentele (ma lo sembrano davvero???), vi lascio con dei cracker velocissimi, fatti la mattina di Natale, in preda all'influenza ero in piedi alle 5 e dopo l'infornata del pane decisi di preparare anche questi, anche per i giorni a seguire, senza dover dar fondo a stuzzichini preconfezionati che non tollero sia dal punto di vista alimentare che da quello ecologico, (troppi imballaggi!!!). E' tratta da Terra Nuova, numero di dicembre 2009,
Ingredienti
300 gr di farina integrale di farro (ma vengono speciali anche con le altre farine, provato!)
8 cucchiai di E.v.o.
2 cucchiai di aceto di mele (viene bene anche con un cucchiaio di aceto normale)
1 pizzico di bicarbonato (oppure una presa di cremor tartaro)
1 pizzico di sale
2 cucchiai di semi di sesamo tostati
1/2 bicchiere d'acqua (questo dipende dal grado di umidità presente)
Fare con tutti gli ingredienti una palla, facendo attenzione di non far toccare bicarbonato e aceto, che sennò vengono amari e sono da buttare, e lasciarla riposare per mezz'ora con un panno a coprirla.
Poi stendere la sfoglia,(con queste dosi si riescono a fare due teglie) facendo proprio come si fa con la pasta sfoglia: tirare di matterello, fare le pieghe, poi tirare nuovamente e così via.Fare dei rombi con il tagliapasta o la rotella per tagliare la pizza, bucherellare sopra con una forchetta e infornare a 190 gradi per 10 minuti!
Sono buonissimi, uno tira lìaltro, ottimi come finger-food con un bel po' di salsine ^^
Baci, e Buon Anno a tutti!

13 commenti:

  1. ma quanto sono carini i tuoi crackers? li voglio fare anche io!
    condivido quello che hai scritto, anche per me sono giorni abbastanza pesanti. per fortuna, tirata da una parte all'altra dai nipoti, non riesco mai ad abbuffarmi ( forse nemmeno a fare un pasto intero, in verità :) ), però ho avvertito tanta pigrizia e un certo scombussolamento lo stesso. Oggi, nonostante non sia rientrata a lavoro, ho fatto tutte le mie commissioni A PIEDI per darmi una sveglia. C'era un sole meraviglioso, ho visto il mio paese in un sacco di sfaccettature, sono stata felice di essermi scossa un po'. buona disintossicazione, cara! sono contenta che hai fatto le fettuccine che ho copiato da Sara :) .. e grazie anche per la citazione ^^

    RispondiElimina
  2. Buon anno anche a te! Come ti capisco...oggi è ricominciato il lavoro e mi sento completamente fuori fase...lo stomaco che brontola fuori orario, gli sbadigli sulla scrivania, la fatica ad alzarsi con la sveglia delle 6, la difficoltà ad addormentarsi...mi sa che seguirò il tuo consiglio! :-)
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  3. Davvero invitanti questi craker...per quanto riguarda il resto vedrai che tornerai presto in forma grazie alla tua disciplina ;-)

    RispondiElimina
  4. umm...lamento dici? e dove sarebbe????? ^^

    personalmente vedo considerazioni che alla fine tutte le persone fanno (quando hanno ed usano il buon senso) e vedo ricettine toccasana, e vedo inviti a fare meglio, e vedo link amabili e utili.
    lamentele?
    se queste sono le tue lamentele cara, lamentati più spesso......

    ti bacio forte, sei un tesoro :)

    RispondiElimina
  5. Io per non ingrassare ho fatto molte nuotate durante queste feste ... ovviamente in piscina, la palude è un po' fredda in questi giorni ;)

    RispondiElimina
  6. Devo dire che tutto sommato le "mie" feste non sono state tanto esagerate, dovuto al fatto di essere l'unica a non mangiare carogne e derivati, qualche strappo con i dolci, ma anche per me c'è una 2,5 giorni di crudo, ma già domenica ho pranzato con pinzimonio di verdure, carciofi all'insalata e falafel di fave (ok queste non sono crude ... ma son buone!) :-D

    RispondiElimina
  7. Da quanto tempo sei vegetariana? Ci sono stati familiari e colleghi che si sono 'dimenticati' del mio vegetarianismo per anni e anni, penso che la maggior parte pensassero che fosse una specie di dieta temporanea (io giustifico sempre tutti eh!!) ma dopo una decina d'anni le cose si attenuano, e dopo due decine va sicuramente meglio :-).

    RispondiElimina
  8. Io non mi posso lamentare: ogni pranzo festivo ormai è a misura veg e per tutta la famiglia :) Pure la nonna ottantenne mi fa la pasta al forno senza animali e per lei è davvero un impegno :)
    Se poi ci metti che noi il periodo Natale/Capodanno ce lo passiamo isolati sui monti mangiando vegan nel centro di meditazione... posso dire di aver trovato l'equilibrio per le mie feste :)
    E l'equilibrio sarà ancor più speciale coi tuoi rombini! Nicole

    RispondiElimina
  9. @Herb, provali e fammi sapere come vengono! vedrai che deliziosi! Camminare con questo sole e il freddo che pizzica il naso a me piace tanto! La disintossicazione continua, mi sento un po' nervosetta ma faccio finta di niente ^^

    @Sara, allora iniziata pure tu un po' di disintossicazione???

    @Ceska, cavoli, mi ha inquadrata per bene ^^ sì, tendo a bilanciare il mio essere per aria con la disciplina...a volte mi sento una bacchettona!

    @Bibi, il tuo ottimismo mi invade, sempre ^^ j'adore :)

    @Alligatore, il nuoto non fa per me, io e l'acqua c'abbiamo rapporti insidiosi d'amore e odio... qualche altro consiglio?

    @Nadir, buoni i falafel! ma li fai tu??? i dolci in queste occasioni come laternativa offrono troppi dolci a noi veg*, sembra che per accontentarci ci vogliano addolcire...beh, fa niente, basta l'atto d'amore no???

    @Alessandra, sono vegetariana da quasi 6 anni! allora confido in te, se la statistica dice così aspetto altri pochi di anni ^^ due giorni dopo la cena, un collega presente alla cena mi ha offerto una piadima con il prosciutto ^^ felicissima io :P

    @Nicole, ma voglio anche io le feste nel centro di meditazione ^^ e pure brava la tua nonna, vuol dire che ti ascolta ed è in vera sintonia con te, un bell'esempio!!!

    Vi abbraccio forte a tu

    RispondiElimina
  10. tu.. tu...
    tu.. tu...

    blogger è impazzito, beh avrete capito che vi abbraccio tutti e forte forte!!! Elena

    RispondiElimina
  11. Si le faccio io le falafel, tanto il grosso del tempo è l'ammollo, poi in 30 minuti le fai e in 10 secondi le mangi ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io volere ricetta...io volere ricetta...io volere ricetta...io volere ricetta...
      sono stata abbastanza convincente??? ^:^

      Elimina
  12. Alé, belli i crackers...da farsi, sì si! ^^ Ho iniziato la fase detox dopo il primo dell'anno,insieme alla corsa per l'esame, che fatta eccezione per la Befana non mi toccavano più pranzoni. Che dire, capisco e condivido tutto quello che dici, la cosa che mi dà più fastidio è quella tuba pazzesca che viene dopo pranzo (non prima delle quattro) e che t'impedisce di alzare il sedere dal divano e fare qualunque cosa...io non sono abituata a mangiare così, sto proprio male se esagero. Quindi dopo Natale ho tirato fuori centrifughe, germogli, minestroni, legumi...e sono strafelice perché non sto mangiando carne,mi faccio dei pranzi di ceci e lenticchie proprio buoni! :)

    RispondiElimina

Vostri e miei Raggi di Sole ^^